La tradizione enogastronomica piemontese

Home Il territorio La tradizione enogastronomica piemontese
In Piemonte la tradizione enogastronomica ha radici antiche, tramandata dalle antiche corti nobiliari e resa straordinaria dalla sapienza degli uomini, da un territorio e da un clima eterogenei.
Tutto il mondo si ritrova in Piemonte per provare dal vivo il nobile tartufo bianco, le pregiate carni di Fassone, le nocciole tonde e gentili delle Langhe, il Castelmagno e la grande varietà di formaggi, gli antipasti e i grandi primi come gli agnolotti e i tajarin.

In tema di vini, il Piemonte è un’eccellenza mondiale grazie al Barolo, al Barbaresco, al Barbera e alle decine di denominazioni di origine (DOC e DOCG). Non a caso, i paesaggi vitivinicoli di Langhe, Monferrato e Roero sono entrati recentemente a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Per chiudere in dolcezza, ricordiamo i famosi Gianduiotti, gli speciali cioccolatini nati a Torino nel 1865.
La nascita della prima università di Scienze Gastronomiche in Italia e di Slow Food, l’associazione impegnata nella salvaguardia delle tradizioni agricole ed enogastronomiche nel mondo, sono un’ulteriore conferma della straordinaria cultura enogastromica del Piemonte.
Royal Park Golf I Roveri